Curriculum Vitae

Giorgio Parolini si è diplomato in Pianoforte con la Prof.ssa Luisella Minini, in Organo e Composizione Organistica con il M° Enzo Corti ed in Clavicembalo con la Prof.ssa Mariolina Porrà.
Ha approfondito lo studio del repertorio organistico seguendo numerosi corsi di perfezionamento organistico tenuti da docenti di fama internazionale tra i quali H. Vogel, P. Planyavsky, K. Schnorr, J. Van Oortmerssen, L. Ghielmi, L. Lohmann, R. Saorgin, M.C. Alain, L. Rogg, F. Delor, C. Stella.
Nel Settembre 1994 viene ammesso nella classe di Organo e Improvvisazione del M° Lionel Rogg presso il Conservatorio Superiore di Musica di Ginevra dove, nel 1996, si aggiudica il prestigioso “Premier Prix de Virtuosité”. Nel 2001 ha frequentato il Corso di Perfezionamento per Professori d’Orchestra organizzato dall’Accademia del Teatro Alla Scala di Milano.
Vincitore alla XVI^ Edizione del Concorso Organistico Nazionale di Noale (Venezia), ha partecipato – unico organista italiano ammesso dopo una preselezione anonima – alla 2^ Edizione del Concorso Organistico Internazionale “Ville de Paris” e al Concorso Organistico Internazionale di Odense (Danimarca), nel Giugno 1998 è risultato tra i finalisti della 1^ Edizione del Concorso Clavicembalistico Nazionale “G. Gambi” di Pesaro.

Interessato a tutto il repertorio organistico, tiene concerti su parecchi strumenti di epoche e stili differenti; si esibisce regolarmente in Italia, in Europa e negli Stati Uniti, tra gli inviti più prestigiosi si segnalano: Cattedrale Notre-Dame di Parigi, Cattedrale di St. Patrick a New York, National Cathedral e National Shrine of the Immaculate Conception a Washington, St. Paul’s Cathedral a Londra, Cattedrali di San Francisco, Orléans, Bordeaux, St. Malo, Barcellona, Copenaghen, Magdeburg, Minden, Limburg, Brandenburg, Ulm, Fulda, St. Thomas Church a New York, Basilika di Weingarten, Eglise la Madeleine a Parigi, Fourth Presbyterian Church a Chicago, Hallgrimskirkja a Reykjavík, Odense Organ Festival (Denmark); ovunque ha riscosso unanimi consensi di pubblico e la critica loda le sue brillanti capacità interpretative, l’espressività ed il sapiente utilizzo delle possibilità foniche degli organi. Nel suo ampio repertorio grande importanza riveste la musica contemporanea: ha presentato in prima esecuzione mondiale il brano “Veni Creator Spiritus” di Eugenio Maria Fagiani, dello stesso compositore ha eseguito in prima esecuzione le “3 Parafrasi Gregoriane”, inoltre ha presentato, sempre in prima esecuzione assoluta, la Partita-Suite sopra “Abide with me” di Grimoaldo Macchia, la “Passacaille pour Clavecin” di Lionel Rogg e (in Italia e Germania) la “Suite du Premier Ton” di Denis Bédard. Collabora inoltre con cori, solisti ed ensembles strumentali.
È stato invitato a far parte di giurie in Concorsi Organistici Internazionali.
Da Luglio 2019 è Sub-Dean dello European Chapter della American Guild of Organists.

Nel Giugno 2004 Radio Vaticana ha dedicato una puntata della trasmissione “I colori dell’organo” alla sua attività di concertista; nell’Ottobre 2008 Radio Catalunya ha registrato il suo concerto presso la Cattedrale di Barcellona.
Nell’Agosto 2006 ha registrato la Fantasia K594 di W.A. Mozart all’organo della Basilica di San Marco in Milano. Il filmato è stato inserito nel DVD “Idomeneo. Daniel Harding al Teatro alla Scala” prodotto da Musicom per Banca Intesa.

All’attività concertistica affianca quella didattica: è docente di Teoria e Solfeggio e Organo presso la Civica Scuola di Musica di Cinisello Balsamo (Milano) e – da Dicembre 2012 a Novembre 2015 – di Organo presso il Conservatorio “G.P. da Palestrina” di Cagliari. Da Dicembre 2015 è Docente di Organo presso l’Istituto Superiore di Studi Musicali “V. Bellini” di Catania.

Nel Giugno 2017 ha tenuto un concerto ed una Masterclass all’organo Cahman del 1728 presso la Chiesa di Lovstabruk (Svezia).

Organista Emerito della Cappella Musicale del Duomo di Monza, dal 1999 ad Agosto 2012 è stato Organista Titolare della Basilica Prepositurale di S. Eufemia in Milano.

Condividi